· 

L'Andalusia in 9 foto da urlo

Ragazza andalusa alla Feria di Sevilla
Ragazza andalusa alla Feria de Sevilla. Di Josepizarro da Adobe stock Foto

Ho vissuto in Andalusia per 6 splendidi mesi.
Ricordo la gente, il buon cibo, le notti infinite e i paesaggi stupendi.
Ai tempi non avevo ancora la mia Canon e i miei obiettivi e la fotografia era solo un modo per portarmi a casa tanti ricordi del mio progetto Erasmus plus, una delle esperienze più belle di tutta la mia vita.
Ora, visto che sicuramente tornerò a Siviglia e magari in qualche altra città, ma non so se avrò mai il tempo di esplorare l'Andalusia con tutta la calma di quei giorni, ho pensato di sfruttare le foto di altri bravi fotografi per raccontare quella che per me è una delle "regioni" più belle e affascinanti in giro per il mondo.
Dal punto di vista paesaggistico, culinario e del calore umano.
Spero di farmi innamorare così come mi sono innamorato io...

Siviglia

Torre de Oro di Siviglia al tramonto
La torre de Oro di Siviglia e il fiume Guadalquivir al tramonto. Foto di Lunamarina da Adobe stock Foto

Descrivere Siviglia con una sola foto è praticamente impossibile ma, dovendo scegliere, questa è forse la meno scontata e quella che risveglia i ricordi più belli della vita vissuta in questa splendida città spagnola.
La torre de Oro al tramonto e il Guadalquivir, il grande fiume che attraversa Siviglia e Cordoba rappresentano un'immagine unica per questa città.
Ogni angolo di Siviglia è ricco di storia, cose da fare, da vedere, tanto che giorno dopo giorno non smetterete mai di sorprendervi e innamorarvi.
Giorno e notte resterete stupiti dalla vitalità di una città che sembra non dormire mai e che ha in ogni suo angolo più remoto un po' di Andalusia: il locale col flamenco, la cerveceria, la taperia storica e molto altro.
Basta camminare, esplorare e lasciarsi guidare dalla gente del posto per scoprire e conoscere i veri ritmi e l'essenza della vita di questo luogo divino.

La Feria de abril, per esempio, con i suoi colori, i balli le tavolate piene di gente, di cibo e tradizione è un momento tradizionale e da vivere in tutta l'Andalusia. Gli abiti tradizionali e le musiche tipiche vi coinvolgeranno lasciandovi nel cuore emozioni indescrivibili.

La Semana Santa vi costringerà a scendere in strada richiamati dal suono dei tamburi e dai colori della festa!
Ma Siviglia è tanto altro, dall' imperdibile Plaza de españa, il monumento forse più famoso di tutta la città, fino alle sue strette vie, le piazze, l'Alcazar, la Cattedrale, la piazza della Seta, luogo di ritrovo per molti sivigliani e, perchè no, il derby calcistico tra Sevilla e Betis.

Cádiz

Foto panoramica di Cadiz
Foto panoramica di Cádiz. Kavalenkava da Adobe foto shock

Cádiz o come la chiamiamo in Italiano Cadice, ha un fascino tutto particolare e unico.
Innanzi tutto il mare. Il fascino di una città andalusa abbinato al mare rende tutto ancora più affascinante.
In questa foto aerea, tra il bianco tipico delle case del centro della città,  si innalza uno dei simboli di

Cádiz, la cattedrale, ricostruita nel 1776 dopo la distruzione avvenuta nel 1596.
A circa un'ora di treno da Siviglia,
Cádiz ha tra i suoi eventi imperdibili il Carnival de Cádiz. Per il Carneval qui si riversano persone da tutta l'Andalusia per partecipare ai festeggiamenti che, oltre alle maschere tipiche e ai carri, si svolgono con canti popolari e festeggiamenti che vanno avanti fino a tarda notte.
Se siete da queste parti in tempo di Carnevale e, se riuscite a trovare una stanza libera, non perdete per nessun motivo questo evento!

Un altro angolo fotografico imperdibile ( secondo me), il passaggio tra il mare per raggiungere il Castello di San Sebastian.

Cordoba

Cattedrale di Cordoba illuminata.
Cattedrale di Cordoba e il ponte romano illuminati di notte. Foto di Davidionut da Foto Adobe stock

Dopo Siviglia e Granada, Cordoba è forse la città andalusa con la quantità maggiore di monumenti e storia, e, devo dire ricca anzi, ricchissima di angoli verdi e fioritissimi.
Le strette vie bianche con vasi appesi pieni di fiori colorati la rendono unica e piacevole soprattutto in primavera quando tutto fiorisce con maggiore facilità.
A parte questo, qui tra la moschea, il ponte romano, l'Alcazar e le tante vie strette ed imprevedibili da percorrere, una visita vale sempre la pena.
Se poi calcolate il tempo che passerete in coda per entrare nella prima, già il tempo a disposizione si sarà ridotto parecchio!

Almeria e dintorni

Villaggio western Andalusia
Villaggio western a Tabernas. Foto di fotomicar da Adobe foto stock

Almeria rappresenta il mio primo viaggio in Andalusia e l'inizio della storia d'amore con questa terra divina. Ricordo il clima torrido: 25° C. Considerato che era Natale c'è da stupirsi!

E ricordo molto bene la cattedrale di Almeria, ma anche e soprattutto il viaggio nato per visitare i villaggi western creati per girare i tanti film divenuti famosi nel tempo.
Un pullman per Tabernas mi lasciò tra le polverose colline andaluse e, come in un film mi ritrovai in un villaggio abbandonato...
Poi apparve un uomo armato e cominciò a raccontarmi la storia del villaggio e a mostrarmi le foto del suo glorioso passato.
Tutto il resto è storia...

Malaga

Foto aerea di Malaga
Foto aerea di Malaga. Valery Bareta da Adobe stock

Malaga è forse la più moderna tra le città andaluse e questa foto dice molto. Palazzi alti che osservano il mare e passeggiate lungo il porto ne fanno una città sicuramente più lontana dallo stile andaluso classico.

Tuttavia le zone attorno a Malaga sono ricche di tanti piccoli paesi e località balneari minori che fanno di questa zona una parte dell' Andalusia una meta molto ambita dai turisti provenienti soprattutto dal Nord Europa.
Se siete da queste parti non perdetevi le sardine cucinate sui barbecue a forma di barca nei meravigliosi ciringuitos di Malagueta. Sono divine e con esse gran parte del pesce servito da queste parti.

Granada

Vista aerea di Granada dall'Alhambra
Vista aerea di Granada dall'Alhambra. Maylat da Adobe Foto stock

Sarò sincerò. Di tutte le città, i paesini e gli angoli remoti che ho visto in Andalusia, Granada è rimasta l'unica città che per mancanza di tempo, voglia o altro, non sono mai riuscito a vedere.
Eppure a quanto mi narravano amici e studenti a scuola, questa è forse considerata la  città più bella di tutta l'Andalusia!

La storia qui è passata e ha lasciato un segno indelebile rendendo questo luogo tanto amato dai turisti e, perchè no, dagli Andalusi.

Tarifa

Dune a Tarifa. Martin_P da Adobe foto Stock
Dune a Tarifa. Martin_P da Adobe foto Stock

A questo luogo sono molto legato per vari motivi che non starò a raccontare per non annoiare nessuno e perchè questo sito web dovrebbe raccontare le storie con belle foto più che che con tante chiacchiere.
Tuttavia Tarifa rappresenta una cittàdina di mare famosa per il Kitesurf ed il surf e, anche e soprattutto per il vento che soffia senza sosta.
Alcuni dei miei studenti alla scuola di lingue di Dos Hermans sostenevano che qui la gente fosse un po' matta per colpa del vento che non smette mai di soffiare e, in qualche modo, porta all'esaurimento!
Ma Tarifa è anche il porto turistico più vicino al Marocco e da qui potete organizzare un piccolo viaggio a Tangeri, città davvero carina alle porte dell'Africa!

Los pueblos blancos

Le strette vie bianche e fiorite di Arcos de la Frontera.
Le strette vie bianche e fiorite di Arcos de la Frontera. Reimar da Adobe foto Stock

Lasciando l'Andalusia, al termine del mio Erasmus plus, ho sentito un enorme vuoto pensando ai tanti paesini bianchi appesi sulle colline Andaluse in cui mi sarei voluto fermare passando in autobus o in macchina lungo le autopiste spagnole, ma che non ho mai trovato il tempo di visitare.
Sono piccoli gioielli andalusi da non perdere che spesso vengono tralasciati dai turisti che visitano frettolosamente le città più grandi dove fermano e arrivano i treni e i bus che qui, ovviamente non passano o non sostano così frequentemente.
Col tempo spero di rifarmi.

Scrivi commento

Commenti: 0